fbpx

PICCHE E BASTONI

In questo articolo ci occuperemo del seme di picche per le carte da poker e del seme di bastoni per le carte napoletane.
Ricordati che una volta imparato il metodo l’applicazione rimane la stessa.


INIZIAMO E BUON DIVERTIMENTO!
Isoliamo la lettera P, iniziale di Picche e aggiungiamo la conversione fonetica del n.1 che ormai dovresti conoscere perfettamente, ma che ancora una volta per comodità ti ricordo.

Numero     lettere   

1                 T   D                              
2                 N  GN                              
3                 M                                     
4                 R                                      
5                 L   GL                               
6                 C  G (suono dolce)         
7                 CH, GH (suono duro)          
8                 F  V                                  
9                 P  B
0                 S  SC  Z

Otteniamo quindi  (iniziale del seme di Picche) + (conversione fonetica del n.1)= PIEDE.
L’asso di picche sarà da te memorizzato immaginando un grosso piede.

Il 2 di picche sara ottenuto dalla lettera P(iniziale del seme di Picche) + N (conversione fonetica del n.2)= PANE.
Il 2 di picche sarà da te memorizzato immaginando un pezzo di pane.

Il 3 di picche sarà ottenuto dalla lettera (iniziale del seme di picche)+ (conversione fonetica del n.3)= PIUME.
Il 3 di picche sarà da te memorizzato immaginando delle belle piume.

Il 4 di picche sarà ottenuto dalla lettera (iniziale del seme di picche)+ (conversione fonetica del n.4)= PERA.
Il 4 di picche sarà da te memorizzato immaginando una bella pera.

Il 5 di picche sarà ottenuto dalla lettera (iniziale del seme di picche)+ L (conversione fonetica del n.5)= PALLA.
Il 5 di picche sarà da te memorizzato immaginando una grossa palla.

Il 6 di picche sarà ottenuto dalla lettera (iniziale del seme di picche)+G (conversione fonetica del n.6)= PIOGGIA.
Il 6 di picche sarà da te memorizzato immaginando una giornata di pioggia.

Il 7 di picche sarà ottenuto dalla lettera (iniziale del seme di picche)+ GH (conversione fonetica del n.7)= PIEGA.
Il 7 di picche sarà da te memorizzato immaginando una strana piega di un foglio.

L’8 di picche sarà ottenuto dalla lettera (iniziale del seme di picche)+F (conversione fonetica del n.8)= PUFFO.
L’8 di picche sarà da te memorizzato immaginando uno dei famosi puffi.

Il 9 di picche sarà ottenuto dalla lettera (iniziale del seme di picche)+ P(conversione fonetica del n.9)= PAPA’.
Il 9 di picche sarà da te memorizzato immaginando un papà.

 

Il 10 di picche sarà ottenuto dalla lettera (iniziale del seme di picche)+Z (conversione fonetica del n.0)= PIZZA.
Il 10 di picche sarà da te memorizzato immaginando una gustosa pizza.

Per quanto concerne le carte napoletane ci si ferma al 10, mentre per quelle da poker abbiamo bisogno di memorizzare anche le tre figure, ovvero il Fante (con la lettera J e comunemente chiamato “Jack”), la Donna o Regina (con la lettera Q di “Queen”) ed il Re (con la lettera K di “King”).
Per queste, affinché non ci confondiamo, anziché usare la conversione fonetica dei numeri 11, 12 e 13 utilizzeremo invece, l’iniziale del seme di picche P e uniremo tre parole che fanno rima con fante, regina e re.

Una parola che inizi per P e faccia rima con fante potrebbe essere PIANTE.
Quindi quando esce il JACK di picche immaginerò tantissime piante.


Una parola che inizi per P e faccia rima con regina potrebbe essere PAPERINA.
Quindi quando uscirà il Q di picche immaginerò “la compagna di paperino, paperina”.


Una parola che inizi per P e faccia rima con re potrebbe essere PURE’.
Quindi quando uscirà il K di picche penserò ad un buon purè.

Adesso possiamo riepilogare l’insieme delle 13 carte del seme di picche e avremo quindi:

1    piede
2    pane
3    piuma
4    pera
5    palla
6    pioggia
7    piega
8    puffo
9    papà
10  pizza
J(fante)     piante
Q(regina)  paperina
K(re)         purè.

Ti ricordo che queste immagini create dovranno rimanere sempre le stesse.
Inoltre ripeto che puoi utilizzarle anche per le carte napoletane,in riferimento ai bastoni; dovrai semplicemente ricordarti che l’iniziale di picche è P, l’iniziale di bastoni è sempre P e non B (che peraltro sono morfologicamente molto simili).

Prova a metterti in gioco!
Prendi un mazzo di carte da poker.
Isola il seme di cuori, memorizzato nella scorsa lezione, e il seme di picche, memorizzato in questa lezione.
Metti in ordine dalla prima all’ultima le carte che hai in mano e inizia a memorizzarle con le relative immagini che abbiamo creato.

Ripeti l’operazione per 2, 3 volte.
Adesso mischia queste carte da gioco e inizia a concatenare una carta alla successiva, ovvero
un’immagine alla successiva  attraverso una storiella buffa, grottesca.

È arrivato il momento di coprire le carte e ripercorrendo nella tua mente la storia che hai creato indica la giusta successione di ogni carta.
Rimarrai sbalordito dalla facilità con cui effettuerai questa operazione.

Quando avremo finito di memorizzare tutti e quattro i semi le carte che ricorderai non saranno solo 10 o 13 ma 40 o 52 e già possiedi la tecnica dell’archivio mentale utile per quest’altra impresa titanica.
La memorizzazione delle carte da poker diventerà per te un gioco da ragazzi.
A presto!

Una memoria super

COMPRA SU EBAY

 

Ritorna alla Home Page
Memorizza le altre carte da gioco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *