fbpx

Impara come si memorizza con immensa facilità la geografia e iniziamo con le regioni Italiane.


Se ti dovessero chiedere quante regioni ci sono in Italia ti basterà crearti questa associazione mentale:
Immagina che in Italia soffi sempre un forte vento.
Vento è un termine simile al numero 20 e quindi se crei in te questa immagine ricorderai con totale sicurezza che le regioni Italiane sono 20.

Se hai letto l’articolo relativo al sistema solare e quindi al metodo semplice e divertente per memorizzare tutti i pianeti senza dimenticarli, allora avrai sicuramente compreso l’efficacia della tecnica.
Ti assicuro, ma sono convinto che hai una tua esperienza personale o comunque hai visto l’entusiasmo dei tuoi ragazzi, che questo modo di memorizzare piace ai giovani perché sprigiona la loro creatività e non li annoia.

Se non stai capendo di cosa sto parlando perché non hai letto l’artico, allora ti spiego in breve come funziona.
Dobbiamo immaginare di essere in un bel cinema e di avere di fronte a noi un grande schermo bianco.
Su questo schermo dobbiamo proiettare delle immagini mentali che dovranno essere buffe ed inoltre queste immagini mentali devono creare una storia concatenandosi una con l’altra.
Basterà usare dei termini o assonanze simili alla parola originale che vogliamo ricordare e il gioco è fatto

La nostra mente per memorizzare nel tempo e non semplicemente per pochi istanti o qualche giorno deve fuoriuscire dagli schemi mentali consolidati e a cui ci è abituata
Per far questo ha necessità di creare immagini mentali che devono essere grottesche e che quindi devono trasmetterci un’emozione positiva o negativa.
Questo concetto che ti ho scritto in maniera veloce te lo spiego in un articolo apposito denominato PAV che è la base di tutte le tecniche di memoria.

Ma adesso concentriamoci sulle regioni Italiane e nella fattispecie le regioni del nord Italia o Italia Settentrionale.



Dapprima te le elenco in modo casuale, quindi inventando una storiella buffa le impareremo nell’ordine qui sotto riportato.
Ovviamente questa è la mia storia, tu o tuo figlio potrete crearvi la vostra storia con i vostri collegamenti grotteschi. Consiglio di far questo in quanto il risultato sarà ancora più ottimale perché frutto della creatività individuale.

1° VALLE D’AOSTA
2° PIEMONTE
3° VENETO
4° FRIULI VENEZIA GIULIA
5° TRENTINO ALTO ADIGE
6° LOMBARDIA
7° LIGURIA
8° EMILIA ROMAGNA

Prima parola proiettata sullo schermo virtuale è Valle D’Aosta.
Immagina una grande valle e in questa valle vedi un enorme Piede (Piemonte);
Questo piede è cosi grosso che fuoriescono tutte le Vene (Veneto):
Il possessore di questo piede si preoccupa e quindi chiama la sua amica infermiera di nome Giulia che abita a Venezia (Friuli Venezia Giulia);
Giulia si rende conto che la situazione è grave e porta il suo amico in un ospedale lontano e lo fa prendendo il Treno (Trentino Alto Adige);
Siccome il viaggio è lungo e scomodo perché i sedili sono tutti rovinati, al paziente col piede grosso gli vengono tanti dolori ai Lombi (Lombardia);
Il dolore è davvero intenso quindi l’infermiera decide di dare al paziente un potente Liquore (Liguria);
Al paziente quel liquore non piace tanto e si arrabbia con l’infermiera dicendole che il suo liquore preferito è la Vecchia Romagna etichetta bianca (Emilia Romagna).

Adesso prova a raccontare nuovamente la storiella a voce alta cercando di ricordare tutte le regioni d’Italia  (nord) elencate.
Subito dopo racconta la storiella nella tua mente ed a voce alta pronuncia solo le diverse regioni d’Italia memorizzate.
Scoprirai con quanta facilità e rapidità il tuo cervello ricorderà il tutto.

Ti aggiungo un altro beneficio che questa divertente tecnica consegue: ciò che viene memorizzato si deposita nella memoria a lungo termine e questo significa che tutto quello che hai imparato non lo scorderai più.
Significa in altre parole che da questo momento in poi e per tutta la vita le regioni d’Italia non le dimenticherai più.

Questo concetto te lo spiegherò in maniera approfondita in un successivo articolo.

Nel proseguo del contenuto didattico ti insegnerò a memorizzare le regioni del centro Italia, utilizzando sempre la stessa tecnica e soprattutto ricorrendo alle creative immagini mentali.

Iniziamo con elencarle
9°   LAZIO,
10° MARCHE,
11° TOSCANA,
12° UMBRIA.
13° SARDEGNA

La tecnica è la medesima e divertendoci con la nostra fantasia creiamo la storiella buffa e grottesca.
Possiamo decidere di concatenare il primo nome da memorizzare (Lazio) con l’ultima regione del Nord Italia analizzata (Emilia Romagna), oppure iniziare da zero.

Nel primo caso immaginiamo che il paziente a cui non è stato dato il suo liquore preferito ovvero la Vecchia Romagna (Emilia Romagna) si innervosisca e si vesta da cowboy prendendo un lungo lazzo (Lazio);
Vestito in questo modo passa il resto della sua vita tanto da andare in pensione, ma sorpresa delle sorprese non può ricevere la pensione perché non ha versato le marche (Marche);
Ormai avvilito e sconfortato si concede al vizio del fumo e acquista un importante sigaro toscano (Toscana);
Con in bocca questo sigaro e ormai senza mete girovaga per il paese e la gente che lo vede lo insulta dicendo che è sempre ubriaco (Umbria);
Visto che è ubriaco si costituisce e va in prigione che però è piena di detenuti che in cella stanno come sardine (Sardegna).

Nel secondo caso, se vuoi partire da zero puoi ripetere la stessa storia con la differenza che il primo elemento lo dovrai memorizzare senza associazione.

Siamo giunti alla parte conclusiva dell’esercizio mnemonico e ci concentriamo adesso sulle regioni del Sud Italia (Italia Meridionale).

Anche in questo caso facciamo prima un elenco e poi procediamo decidendo, come nel caso precedente, di concatenare la prima regione del Sud con l’ultima del centro esaminata oppure possiamo ripartire da zero.
A te la scelta.

14° ABRUZZO
15° MOLISE
16° CAMPANIA
17° PUGLIA
18° BASILICATA
19° CALABRIA
20° SICILIA

Eravamo rimasti con il paziente in una cella affollata come sardine (Sardegna) ed ora siccome è estate e tutti sudano il tipo si lamenta con le guardie che non gli permettono di farsi una doccia e grida “puzzo” (Abruzzo);
A questo punto le guardie prendono una grossa mole (Molise) e lo portano in campagna  (Campania) affinché possa lavarsi all’aperto;
Finalmente pulito decide di passare la notte in una stalla e di dormire sulla paglia (Puglia);
Ormai è un uomo nuovo e quindi più vicino a Dio, pertanto si reca in una basilica (Basilicata) dove ascolta la messa;
Stranamente ad officiare non è un prete normale ma un grosso e pericoloso calabrone (Calabria);
Dato la pericolosità, ad ogni sua richiesta il nostro caro paziente è costretto a rispondere sempre Si (Sicilia).

Bene, spero che avrai compreso il metodo e che il lavoro più difficile è solo all’inizio quando dovrai crearti la storia.
Ricordare poi il tutto sarà di una facilità disarmante e in caso di interrogazione scolastica o compiti vari o nella semplice comunicazione quotidiana non farai più una magra figura.

Spero soprattutto che ti sia divertito perché quando c’è gioco le cose si ricordano molto facilmente.

Se vuoi migliorare la tua memoria raggiungendo risultati strepitosi ti consiglio di leggerti il mio libro qui sotto riportato.

Ritorna alla Home Page

CORSO COMPLETO DI MEMORIA

clicca sulla foto

Ti potrebbe interessare

I pianeti del sistema solare
memoria prodigiosa 02
Tecnica del PAV
memoria prodigiosa 04
Come memorizzare i nomi
Post Views: 13
Open chat